Archiviazione Fatture PA entro 31 Dicembre 2016

Entro il 31 dicembre 2016 deve terminare il processo di conservazione digitale delle fatture elettroniche emesse nel 2015 con l’apposizione del riferimento temporale sul Pacchetto di archiviazione.
La scadenza è valida sia per le fatture elettroniche alla Pubblica Amministrazione , obbligatorie da marzo 2015 , sia per le fatture elettroniche B2B.

Entro il 31 dicembre 2016 deve concludersi, quindi, il processo di conservazione digitale delle fatture elettroniche emesse con l’apposizione della marca temporale sul “Pacchetto di archiviazione”.
Infatti, secondo quanto stabilito dal Decreto Ministeriale del 17 giugno 2014, che definisce e specifica la gestione e la conservazione dei documenti a valore tributario,entro la fine del 2016 tutti i file delle fatture emesse da marzo dello dovranno essere conservati in modalità elettronica.
I file delle fatture, in formato XML (unico formato a norma di legge), devono essere recuperati nel software che li ha generati: a differenza delle ricevute di consegna e delle notifiche dell’esito, i file delle fatture PA non sono presenti nel sito del Sistema di Interscambio – utilizzato per il loro invio digitale all’ente pubblico destinatario.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter