Piano nazionale Industria 4.0

L’espressione Industria 4.0 è collegata alla cosiddetta “quarta rivoluzione industriale” generata dall’ innovazione digitale dei processi, che sarà la chiave per la competitività del manifatturiero italiano nel futuro.

Grazie alle tecnologie digitali, le imprese manifatturiere aumenteranno la propria efficienza tramite l’interconnessione e la cooperazione delle loro risorse: asset fisici, persone, informazioni. 
Un futuro già iniziato per quasi il 20% delle aziende, che stanno vivendo questa trasformazione che smantellerà i silos organizzativi, cambierà il portafoglio IT e faciliterà l’introduzione di nuove competenze nelle operation di fabbrica.Da alcuni mesi sul sito del Ministero dello sviluppo economico è pubblicato il Piano*che spiega a cittadini e aziende cosa si intende con Industria 4.0 e quali sono le azioni messe in pista dal governo per incentivare la sua diffusione nel nostro paese.

 Il Piano si basa su quattro direttrici strategiche: 
  1. Investimenti innovativi: stimolare l’investimento privato nell’adozione delle tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0 e aumentare la spese in ricerca, sviluppo e innovazione
  2. Infrastrutture abilitanti: assicurare adeguate infrastrutture di rete, garantire la sicurezza e la protezione dei dati, collaborare alla definizione di standard di interoperabilità internazionali
  3. Competenze e Ricerca: creare competenze e stimolare la ricerca mediante percorsi formativi ad hoc
  4. Awareness e Governance: diffondere la conoscenza, il potenziale e le applicazioni delle tecnologie Industria 4.0 e garantire una governance pubblico-privata per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.
Più concretamente, riassume tutti i dettagli relativi a queste iniziative:
  • Iper e Super Ammortamento
  • Nuova Sabatini
  • Fondo di Garanzia
  • Credito d’Imposta R&S
  • Patent Box
  • Start Up e PMI innovative
  • molto altro ancora.
CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter