SSL e sua integrazione nell’istruzione

Il mainstreaming, ovvero l’integrazione della SSL nell’istruzione, comporta il suo inserimento sistematico nelle lezioni scolastiche, affinché la SSL entri idealmente a far parte della vita quotidiana degli allievi, dei genitori e del personale.

Se i bambini cominciano a conoscere la salute e la sicurezza sul lavoro quando imparano a leggere e a scrivere, la SSL diventerà una componente naturale del loro modo di lavorare, giocare e vivere, ed essi svilupperanno un atteggiamento positivo nei confronti della SSL che li accompagnerà per tutta la loro vita lavorativa.

Si ottengono risultati migliori integrando la SSL nelle singole materie scolastiche che non insegnandola come argomento autonomo.
L’apprendimento basato sulle attività e su esempi tratti dalla vita reale contribuiscono, infatti, a trasmettere nelle case dei bambini e dei giovani i messaggi chiave, che possono essere ripetuti in maniere diverse per fasce d’età differenti, sia nelle scuole primarie che negli istituti di formazione professionale.

L’approccio sistemico nell’insegnamento scolastico rappresenta, quindi, un modello ideale che combina l’istruzione con la direzione delle scuole.

Gli allievi e il personale lavorano insieme per rendere la scuola un posto sano e sicuro dove lavorare e imparare mediante:
  • l’educazione al rischio e la gestione della SSL, per esempio coinvolgendo gli studenti nell’individuazione dei pericoli;
  • l’educazione alla salute e la sua promozione, per esempio tramite iniziative “scuole sane”;
  • la promozione della dignità e del rispetto per tutti, per esempio con campagne anti-bullismo;
  • la cura dell’ambiente, per esempio con il riutilizzo e il riciclo.

Grazie agli studi di casi sappiamo concreti è possibile far funzionare l’approccio sistemico nell’insegnamento scolastico attraverso:

  • la leadership del capo istituto necessaria a  motivare il personale e gli allievi;
  • coinvolgimento di allievi, i genitori e personale;
  • presenza di aiuti e strumenti pratici come la risorsa “Napo per gli insegnanti ” si è rivelata utile nel caso in questione;
  • la formazione degli insegnanti;
  • la creazione di reti tra scuole;
  • la cooperazione tra autorità della SSL e autorità in materia di istruzione;
  • un insegnamento pratico che integri nelle materie scolastiche l’educazione al rischio.
CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter